sabato 9 marzo 2013

LA PIAZZA DI MADERNO QUANDO ERA SPOGLIA DI ALBERI



Dall’archivio fotografico di A. De Rossi – foto n.291

La cartolina, databile 1910, ci mostra parte della Piazza di Maderno ancora spoglia di alberi e con la pavimentazione in terra battuta. Solo nel 1913 la Piazza fu sistemata e furono posti a dimora diversi alberi.
Si vede l’allargamento, sul lato destro, della Basilica di S.Andrea, che è avvenuta nei secoli successivi alla sua costruzione. La prima parte, quello vicino all’ingresso, fu abbattuta nel 1962 quando la Sovrintendenza provvide alla sistemazione del tempio e a mettere in luce la cripta che fu fatta coprire da S.Carlo Borromeo nel 1580.
 Sullo stesso lato, da poco, è stato rifatto l’ingresso alla Canonica abbattendo il muro esistente per far posto a questo nuovo cancello sorretto da queste due colonne e munito di una cancellata.
In primo piano, in basso a sinistra, si nota la deviazione delle rotaie del tram dirette verso l’imbarcadero che servivano ai carri merci per raggiungere lo scalo dei battelli, per caricare o scaricare la merce.
A destra c’è il “Caffè Maderno”, vale a dire l’attuale “Centrale”, il quale prese quest’ultimo nome successivamente, sotto la gestione Montini. Allora il Caffè Centrale si trovava all’angolo con Via Garibaldi, dove ora c’è la rivendita dei giornali. Nell’attuale tabaccheria vediamo invece un negozio di calzature che era gestito da Antonio Mucci.

                                                                                             Andrea De Rossi

Nessun commento:

Posta un commento