martedì 12 marzo 2013

LA CASA PER I FIGLI DEL POPOLO A TOSCOLANO

Dall’archivio fotografico di A. De Rossi – Foto n.535
La cartolina riprende la casa “per i figli del popolo” realizzata nel 1921 a Toscolano. Questa casa, che poi non è altro che l’Oratorio maschile di Toscolano, fu costruito grazie al finanziamento dei F.lli Ignazio e Giuseppe Maffizzoli, industriali cartai dell’omonima ditta di Toscolano. Il motto “per  figli del popolo” fu dettato, unitamente al contenuto della lapide di riconoscenza posta all’ingresso, da Mons. Emilio Bongiorni, Vescovo ausiliario di Brescia. L’inaugurazione avvenne il 30.10.1921 alla presenza di una numerosa folla e di  autorità religiose e politiche. Il disegno fu del Cav. Ing. G. B. Bianchi e dell’Ing. Eugenio Carini di Milano. L’esecuzione dell’opera fu affidata ai capimastri Amedeo Battaini e Umberto Borsetti e durò da maggio a ottobre, con l’impiego di una trentina di operai. Le ringhiere e i cancelli in ferro battuto sono di Ballari Francesco di Toscolano, mentre le tavole, i banchi ed i mobili, furono forniti dalla ditta F.lli De Rossi di Maderno che aveva lo stabilimento sul lungolago di Maderno denominato “segheria”.
                                                                   Andrea De Rossi




Nessun commento:

Posta un commento