mercoledì 13 marzo 2013

CAMPO DI TIRO A SEGNO A TOSCOLANO

A Toscolano, fino ad alcuni decenni fa, funzionava un attrezzato campo di tiro a segno ,chiamato localmente “Bersaglio”, che da Via Galilei giungeva fino al lago. Ora è in completo stato d’abbandono.Questa nuova attrezzatura sportiva fu intestata alla Medaglia d'Argento SILVIO BONASPETTI da Toscolano.
           
            Per rendersi conto dell’importanza che ha avuto, non solo in sede locale, si trascrive quanto Donato Fossati ha pubblicato nel suo libro “Benacum – Storia di Toscolano” edito nel 1941:

“”Il nostro paese fu all’avanguardia nella costruzione dei campi di Tiro a Segno, tanto vivamente propugnata da Giuseppe Garibaldi sino agli ultimi anni della sua vita e lo eresse nella sua capra (promontorio) verso il lago, vasto e dotato di congegni e servizi perfetti, così che serviva a tutti i comuni della sponda bassa bresciana ed anche in seguito all’Autorità militare. La gioventù accorreva ad addestrarsi e si animava e si appassionava dietro l’esempio di anziani già provetti o reduci dalle armi, lusingata e attratta anche dalle gare periodiche che si tenevano a Brescia o in altri centri e da quelle annuali in Roma, tutte con ricchi premi, festeggiamenti e onori ai vincitori.
Anche Toscolano diede esperti tiratori che furono premiati anche nelle gare nazionali della Capitale ed indisse pure delle gare, che riuscirono brillanti per numerosissimo concorso di tiratori e diedero fama e lustro al paese.”
           
            Attualmente il campo di tiro a segno più vicino si trova a Gavardo  per cui chi ha necessità di usufruirne, per ottenere le necessarie autorizzazioni per il porto d’armi, deve recarsi fuori del comune.
            Nel gennaio 2001 i giornali danno la notizia che l’Amministrazione Comunale di Toscolano-Maderno, esercitando il diritto di prelazione, ha acquistato dal Ministero della Difesa (che era il proprietario) l’area del “Bersaglio” che supera i 5000 mq. Tale terreno, secondo le  dichiarazioni del Sindaco, sarà destinata a pubblica utilità. Ora è adibito al deposito rifiuti urbani.

                                                                                   Andrea De Rossi

Nessun commento:

Posta un commento