giovedì 9 giugno 2016

Medaglia d'oro COBELLI ERCULIANO


Nel giardino antistante la Cappella ai Caduti di Maderno, sulla sinistra, si può ammirare parte di una colonna romana in pietra, che risulta proveniente dalla villa Feltrinelli di Gargnano ed è dedicata appunto alla Medaglia d’oro Capitano Erculiano Cobelli. Dall’Enciclopedia bresciana curata da Mons. Fappani veniamo a conoscenza che ERCULIANO COBELLI, nato a Maderno il 2.1.1834 e morto a Sassari il 31.7.1915, di Domenico e di Domenica Bruni, era un soldato di leva nell’esercito austriaco e passò poi a quello italiano nel quale, nel 1861, era sergente nel 43° Reggimento fanteria. Partecipò alla lotta al brigantinaggio e fu protagonista di uno dei più salienti episodi. Accerchiato, infatti, con i suoi diciotto uomini da 400 briganti, seppe aprirsi con loro il varco della salvezza colla baionetta. Venne decorato di medaglia d’argento e poco dopo promosso Ufficiale.
Fu poi insignito di medaglia d’oro con la seguente motivazione: “Comandando un posto di 18 uomini fu assalito da 400 briganti, si difese eroicamente, aprendosi poi la ritirata alla baionetta,dopo aver perduto otto dei suoi uomini. – Isoletta (Caserta) 11 novembre 1861.
Da “Enciclopedia bresciana” pagg.258-259 Vol.II - di A Fappani

Nessun commento:

Posta un commento