lunedì 4 settembre 2017

CHIESETTA E CIMITERO DI S.MARTINO

Poco sotto la frazione di Sanico di Montemaderno si trovano i cosiddetti “prati di S.Martino”, sul cucuzzolo dei quali  sorge la piccola chiesetta dedicata a S.Martino di Tour . Fu adattata all’interno di una torre circolare, probabilmente di origine romana, posta a protezione della suddetta frazione dalle incursioni delle popolazioni montanare che mai si adattarono di convivere con la gente latina, secondo quanto affermato dallo storico Donato Fossati.
Dal 1567, per volere del Vescovo Bollani, intorno alla chiesetta fu posto il cimitero . In esso trovavano sepoltura anche i defunti di Maderno (pensate con quale difficoltà avveniva il trasporto delle salme da Maderno a S.Martino in quel tempo) e ciò avvenne fin verso la fine dell’800, quando fu costruito il nuovo cimitero di Maderno in Via Ugo Foscolo. Il cimitero di S.Martino mantenne questa funzione praticamente solo per le frazioni circostanti. In precedenza i defunti di Maderno venivano tumulati intorno alla chiesa romanica in piazza di Maderno.
Narra il frate Andrea di Toscolano nel suo “Antico Benaco rinnovato” scritto tra il 1674 ed il 1686 che, anticamente, le acque del torrente Toscolano formavano in questa valle un laghetto che lambiva un romitorio posto là dove successivamente venne costruita la chiesetta.

Per la sua posizione isolata e lontana dagli abitati, funzionò come lazzaretto in caso di epidemie fino all’inizio del sec.XVII dopodichè dal 1617 al 1748 ospitò diversi eremiti ai quali fu però proibito ogni accesso dal 1751.





Nessun commento:

Posta un commento