lunedì 15 agosto 2016

I MIEI RICORDI DEL PASSATO






            Nel mio modesto lavoro della storia di Toscolano-Maderno (Blog), ovviamente ho citato diverse persone fra il paio di centinaia di argomenti esposti. Come si fa in simile situazione dimenticare i propri famigliari che attivamente hanno creato questo passato, ora quasi dimenticato?
         Inizio, naturalmente con mio padre Giovanni che fu un pittore-decoratore di stimata qualità. Ho pubblicato la sua cartolina in franchigia che fece nel 1916 in un concorso, che fu vincente, sulle montagne confinanti con gli austro-ungarici e che si può trovare nell’argomento “Esperimento d’arte durante la I^ guerra mondiale”, mentre nell’argomento “Scuola serale professionale a Maderno” lo ritroviamo come insegnante di disegno (ornato) dal 1927 al 1930 presso il palazzo Gonzaga, poi nell’ex Municipio di Maderno in piazza ed, infine, presso la scuola Benamati. Nell’argomento decorazioni di Giovanni De Rossi rivediamo invece le sue opere decorative in diverse ville e case locali.
Non ho certamente dimenticato di citare mia madre Elisa che fu una beneficiaria di un legato di Giorgio Aquilani. Questo famoso madernese, morto nel 1657, al quale per la sua attività benefica gli fu intestata una strada (prima si chiamava strada dell’Arco). Nel suo legato redatto presso il Notaio Thodeus di Morgnaga di Gardone Riviera, dispose diversi benefici per i poveri del nostro paese. Parte dei quali doveva essere impiegato” per maritar tante donzelle povere e di buona vita, condizione e fama.”
Quando mia madre si sposò nel 1909 fu una beneficiaria di tale legato. L’argomento nel quale viene riprodotto il testamento dell’Aquilani è quello di Giorgio Aquilani – Benefattore, mentre quello che parla del tempo vissuto in Valle Cartiere presso la cartiera di Maina inferiore o Macallè dove lo zio Tullio Bianchi era Direttore lo troviamo in “Cartiera di Maina inferiore in valle delle cartiere”
         Anche i miei fratelli sono stati citati. Tutti i disegni fatti a mano che troviamo nel Blog sono opera di mio fratello Fausto anch’esso pittore-decoratore come mio padre
         Pure le sorelle Adriana e Vittoria le ritroviamo, in immagini, in altri argomenti. .La prima presso la chiesetta di S.Urbano e la seconda in piazza di Maderno nei pressi del gelataio, allora unico esistente.
         Non potevo dimenticarmi di mia moglie Lucia che ho citato nell’argomento “Ho pescato nel lago un grosso salmone”
         Ed infine le mie tre figlie che da piccole collaborarono per la consegna dei premi ai vincitori delle gare del Concorso Ippico nazionale.
          Ah! scordavo me stesso!. Per ovvie ragioni riproduco tre attestazioni rilasciatami dal Comune di Toscolano-Maderno nel 2011,  nel 2013 e nel 2016.

                                                                                             Andrea De Rossi






   

Nessun commento:

Posta un commento