martedì 26 maggio 2015

VINCENZO BENDINELLI STRAORDINARIO ARTISTA MADERNESE



Il mio caro amico VINCENZO BENDINELLI, nato pochi anni dopo di me a Maderno il 20.7.1931 e scomparso a Cologno Monzese il 30.7.1997 dove abitava con la sua famiglia, è veramente un personaggio straordinario da ricordare per tutte le sue numerose attività e iniziative nel campo culturale ed artistico.
            Fin da giovanissimo si trasferì a Milano dove, inizialmente, lavorò come accordatore di pianoforti presso il negozio  della madernese sig.ra Luisa Castellini.
            Iniziò con la pittura e la poesia. Successivamente si laureò in Sociologia con una tesi di Parapsicologia.
            I principali giornali si sono occupati delle sue varie attività. Egli si qualificò sempre fra i primi nella cinquantina di concorsi letterari nazionali ed internazionali ai quali partecipò. Nel 1983 ottenne il premio della Cultura da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Numerose le mostre di quadri personali e collettive alle quali partecipò dal 1958 al 1987 nelle varie città d’Italia ed in Svizzera. Oltre a queste opere pittoriche, pubblicò parecchi volumi di poesie e di argomenti vari, fra i quali manuali d’ipnotismo, di radioestesia e di agopuntura.
            In circa trent’anni di lavoro pittorico ha svolto, come affermato dallo stesso,, la sua ricerca in modo totale, veramente d’avanguardia dal figurativo all’astratto, dall’arte visuale a esperienza POP (abbreviazione del termine inglese popular usato come termine generico per indicare  tutte le espressioni della cultura popolare) e queste ultime ben quattro anni prima che gli artisti americani presentassero le loro opere POP alla Biennale di Venezia del 1964.
            Il Comune di Cologno Monzese, dove egli risiedeva con la famiglia, nel 2005 ha organizzato presso una sala di villa Casati, una mostra dei dipinti più significativi e un’antologia di liriche dello stesso. L’inaugurazione è avvenuta il 7.10.2005 alla presenza del Sindaco di Cologno Monzese e di numerosi personaggi del mondo dell’arte e della cultura. In tale occasione la gallerista e critica d’arte Enrica Gamalero ha presentato le sue opere ed ha letto alcune sue poesie.
            E’ certamente un onore per il  comune di Toscolano-Maderno che questo “personaggio”, cresciuto in una modesta ed umile famiglia, con la sua intelligenza, creatività e costanza abbia saputo emergere e farsi un nome nell’ambiente artistico milanese.
                                                                           ANDREA DE ROSSI


Un quadro del Bendinelli



Nessun commento:

Posta un commento