mercoledì 4 aprile 2018

KAPPLER A MADERNO



 Come è noto dalla fine del 1943 all’Aprile 1945, quando fu proclamata la Repubblica Sociale Italiana, la cosidetta R.S.I., anche a Maderno furono posti diversi importanti Uffici della nuova Repubblica. Presso l’Albergo Golfo  fu collocata la Sede del PartitoFascista Repubblicano con a capo Alessandro PAVOLINI  mentre nell’edificio scolastico si installò il Ministero dell’Interno nel quale si sono alternati due Ministri: BUFFARINI e ZERBINO. Però non furono soli perché accanto al loro Ufficio si mise HERBERT KAPPLER Tenente Colonnello delle SS e già Comandante della Gestapo di Roma il quale, in sostanza, rappresentava Hitler, per cui i Ministri erano soggetti al suo controllo.Questo Ufficiale tedesco della SS divenne in quel tempo noto per aver dato ordine di trucidare 335 civili a Roma presso le Fosse Ardeatine come rappresaglia per l’attentato dei GAP in Via Rasella a Roma dove persero la vita  33 soldati tedeschi che stavano sfilando per quella strada.
Allo stesso Kappler gli venne attribuito l’operazione  della scoperta del luogo dove era detenuto Mussolini  e della sua successiva liberazione, della cattura di Galeazzo Ciano e Mafalda di Savoia, nonché l’asportazione di oro dalla Banca d’Italia a Roma.
Egli durante il soggiorno a Maderno fu ospite presso la Foresteria del Ministero dell’Interno che si trovava presso l’ex Istituto Cremonese sul Lungolago di Maderno .

Fece annullare tutti i permessi di circolazione dei militari e dei civili perché non contenevano la sua firma. Gli stessi permessi furono rifatti con la firma del Capo della Polizia ed anche quello dello stesso Kappler.            

Nessun commento:

Posta un commento