venerdì 24 ottobre 2014

L'OSSERVATORIO ORNITOLOGICO PASSO SPINO




            Non tutti sono a conoscenza che l’ERSAF (Ente Regionale per i servizi all’Agricoltura e alle Foreste), dal 1999 ha riattivato la storica Stazione Ornitologica situata presso il Passo di Spino, a 1165 metri di quota nel comune di Toscolano-Maderno ed è stata dedicata al fondatore Antonio Duse, noto medico di Salò che nel 1929 e fino al 1933 gestì, per primo, questa attività.
            Questo osservatorio serve per il censimento dei vari tipi di uccelli che transitano dal Passo e vengono catturati, con apposite reti disposte lungo il crinale e, dopo il loro esame, rilasciati liberi. Questa attività viene chiamata l’inanellamento. Vengono fatte le catture primaverili e autunnali, quest’ultima è stata condotta in maniera regolare dal 2000 al 2010 con oltre 3000 uccelli catturati all’anno e 100 specie diverse. Quella maggiormente catturata è il Fringuello pari al 32,3%, altre specie sono il Lucherino 16,8% ed il Pettirosso 13,9%.. Ciò consente di individuare le rotte di migrazione, i siti di riproduzione e svernamento dei diversi uccelli. Un anello metallico viene loro applicato su una zampa e riportato inciso un codice, così come la targa di un veicolo.
            Gli uccelli che vengono intrappolati in queste reti speciali vengono raccolti da personale esperto che li estrae con molta attenzione, al fine di evitare loro dei traumi. Fra le varie informazioni che vengono raccolte la prima è la specie di appartenenza, poi il sesso, l’età, la lunghezza dell’ala e del becco ed il loro peso.
            I dati raccolti vengono utilizzati per monitorare il fenomeno della migrazione.

                                                                                                            Andrea De Rossi


Nessun commento:

Posta un commento